martedì 25 giugno 2019

NEWS

 
12/10 - Inseriti tabellino, commento e cronaca della partita con la Valenzana



13/10 - Inseriti volantino e link per la trasferta di Sambonifacio


 

Sezioni

Home
Partite
Archivio Foto
Classifica
Calendario
Coppa Italia
Video
La squadra
Sondaggi
Download
Forum Grigio
Comunicati
Cerca
Contatti
Ringraziamenti

IMMAGINI CASUALI


Lavagnese-Alessandria 2-2 (foto Zoboli)

Casale-Alessandria 0-0 (foto Coscarella)

Alessandria-Pizzighettone 0-0 (foto Federica Castellana)

Alessandria-Sanremese 3-0 (foto Coscarella)

Carpenedolo-Alessandria 0-1

STATISTICHE

Stagione 2009-2010
ALESSANDRIA-RAVENNA 2-1 PDF Stampa E-mail
lunedì 21 marzo 2011
ALESSANDRIA - RAVENNA 2-1 (1-0)

MARCATORI: 24' e 59' Scappini (A); 79' Sciaccaluga (R).

ALESSANDRIA:
Servili; Pucino, Ghinassi; Cammaroto (81' Procida), Damonte, Bonomi; Croce (56' Negrini), Camillucci, Scappini (74' Artico), Martini, Bondi (91' Segarelli). A disposizione: De Marco, Segarelli, Menassi, Marchesetti. Allenatore: Maurizio Sarri.
RAVENNA: Rossi Gianmaria; Carnesalini, Sabato (55' Chianese); Rossetti (62' Cazzola), Rosini, Fasano (Cap.); Guitto, Sciaccaluga, Rossi Paolo, Maggiolini, Rosso (71' Gerbino Polo). A disposizione: Pellegrino, Corbelli, Tagliani, Fonjock. Allenatore: Leonardo Rossi.
ARBITRO: Daniele Bindoni (Venezia); Assistenti: Alfonso D'Apice (Parma) e Alessandro Raimondi (Rovigo).
NOTE: giornata di sole, terreno in ottime condizioni. Spettatori 2.200 circa (paganti 1406, abbonati 422). Ammoniti: Sciaccaluga e Pucino. Espulso: Pucino (A) al 91' per somma di ammonizioni. Angoli: 7 a 5 per il Ravenna Recupero: ST 4 min.

LA CRONACA DELLA PARTITA: CLICCA QUI
 
ALESSANDRIA-HELLAS VERONA 2-1 PDF Stampa E-mail
domenica 13 marzo 2011
ALESSANDRIA - VERONA 2-1 (0-0)

MARCATORI:
Ferrari (V) 6' 2T (RIG); Martini (A) 10' 2T; Artico (A) 44' 2T.

ALESSANDRIA (4-2-3-1):
Servili; Pucino, Ghinassi; Cammaroto (Cap.), Damonte, Bonomi; Croce (65' Negrini), Camillucci, Scappini, Martini (78' Artico), Bondi (91' Segarelli). A disposizione: De Marco, Procida, Menassi, Marchesetti. Allenatore: Maurizio Sarri.

HELLAS VERONA (4-3-3): Rafael; Abbate, Scaglia; Esposito (67' Paghera), Vergini, Ceccarelli; Pichlmann (67' Martina Rini), Russo, Ferrari, Mancini, Berrettoni (76' Le Noci). A disposizione: Caroppo, Cangi, Garzon, Tiboni. Allenatore: Andrea Mandorlini.

ARBITRO: Francesco Borriello (Mantova); Assistenti: Alessio Tolfo (Pordenone) e Franco De Cristian (Udine).

NOTE
: giornata piovosa, terreno scivoloso ma in ottime condizioni. Spettatori 2800 circa (paganti 2028, abbonati 422). Ammoniti: Bondi (A) al 28' per simulazione, Croce (A) al 45', Servili (A) al 50', Cammaroto (A) al 61', Pucino (A) al 74' e Scaglia (V) all'88' per gioco falloso. Calci d'angolo: 8 a 3 per l'Alessandria. Recupero: PT 1 min, ST 5 min.

LA CRONACA: CLICCA QUI
LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA

 
ALESSANDRIA-ALTO ADIGE 0-0 PDF Stampa E-mail
domenica 20 febbraio 2011
ALESSANDRIA: Servili; Pucino, Romeo; Cammaroto (Cap.), Segarelli, Bonomi; Croce (79' Negrini), Camillucci, Scappini, Martini (63' Artico), Bondi.
A disposizione: De Marco, Ghinassi, Menassi, Cuneaz, Marchesetti.
Allenatore: Maurizio Sarri.

SüdTirol-Alto Adige: Zomer; Kiem (Cap.), Martin; Odibe, Franchini, Mirri; Campo (63' Nazari), Romano M., Marchi (68' Sorrentino), Fink (85' Burato), El Kaddouri.
A disposizione: Mair, Fischnaller M., Baccolo, Anastasi.
Allenatore: Alfredo Sebastiani.


Arbitro: Eugenio Abbattista (Molfetta); Assistenti: Mario Mandis (Palermo) e Gianluca Maspero (Como).

Note: giornata piovosa, spettatori 1400 circa.
Ammoniti: Campo (S) al 41' e Romeo (A) all'89' per comportamento non regolamentare, Odibe (S) al 45', Fink (S) al 49' e Bonomi (A) al 59' per gioco falloso, Mirri (S) al 48' per proteste.
Espulsi: Campo (S) giocatore in panchina all'88' e Renato Vuerich, Team Manager del SüdTirol-Alto Adige all'89' per proteste.
Calci d'angolo: 10 a 3 per l'Alessandria.
Recupero: PT 2 min, ST 6 min.

CRONACA E ALTRE FOTO: CLICK QUI
LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA

 
ALESSANDRIA-PAGANESE 1-0 PDF Stampa E-mail
domenica 06 febbraio 2011
Rete: 90' Artico (A).

ALESSANDRIA: Servili; Pucino, Romeo; Cammaroto (Cap.), Damonte (67' Camillucci), Bonomi; Negrini (59' Artico), Segarelli, Scappini (76' Martini), Bondi, Croce.
A disposizione: De Marco, Machado Pineda, Ghinassi, Cuneaz.
Allenatore: Maurizio Sarri.

Paganese: Ginestra; Urbano, Imparato; Liccardo, Cuomo (Cap.), Radi; Santarelli, Gatti, Ferraro, Lepore, Triarico (82' Tortori).
A disposizione: Virgili, Ingrosso, Sanna, Grillo, Casisa, Allegretta.
Allenatore: Ezio Capuano (squalificato), in panchina Giuseppe Padovano.

Arbitro: Vincenzo Soricaro (Barletta); Assistenti: Filippo Pancrazi (Ragusa) e Marco Leali (Brescia).

Note: giornata di sole, temperatura mite.
Ammoniti: Segarelli (A) al 24', Ingrosso (P) al 47' e Scappini (A) al 74' per gioco falloso, Liccardo (P) al 45'e Croce (A) al 51' per proteste, Bonomi (A) al 75' per comportamento non regolamentare.
Calci d'angolo: 3 a 2 per la Paganese.
Recupero: PT 2 min, ST 6 min.

SERVIZIO COMPLETO CON INTERVISTE, ALTRE FOTO E VIDEO: CLICCA QUI

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA


 
ALESSANDRIA-SALERNITANA 3-1 PDF Stampa E-mail
lunedì 15 novembre 2010

ALESSANDRIA-SALERNITANA 3-1 (0-0)

MARCATORI: Martini (A) 8' 2T; Ragusa (S) 26' 2T; Damonte (A) 31' 2T; Scappini (A) 48' 2T

ALESSANDRIA (4-2-3-1): Servili; Pucino, Romeo, Cammaroto, Bonomi; Camillucci (dal 31' 2T Damonte), Segarelli; Negrini, Martini (dal 35' 2T Cuneaz), Croce; Artico (dal 22' 2T Scappini). A disp: Colombi, Ghinassi, Marchesetti, Biava. All. Sarri

SALERNITANA (4-3-3): Polito; Balestri, Murolo, Altobello, Legittimo; Montervino (dal 18' 2T Carcuro), Carrus, Szatmari; Litteri (dal 18' 2T Falzerano), Fava, Ragusa. A disp: Iuliano, Pepe, Tricarico, Franco, Merino Ramirez. All. Breda.

NOTE: Spettatori 2.500 circa (1.454 paganti + 422 abbonati), campo in buone condizioni, giornata piovosa e autunnale. Nessun ammonito. Corner: 10-5 per l'Alessandria. Recupero: 4' 2T

ARBITRO: Coccia di San Benedetto del Tronto (Eminente di Legnano e Spiandore di Vicenza)

 

LA CRONACA E ALCUNE FOTO: CLICCA QUI

 
ALESSANDRIA-REGGIANA 0-1 PDF Stampa E-mail
domenica 31 ottobre 2010
LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA

 
ALESSANDRIA-SORRENTO 3-3 PDF Stampa E-mail
domenica 10 ottobre 2010

ALESSANDRIA-SORRENTO 3-3 (2-0)

MARCATORI: Scappini (A) 16' 1T; Martini (A) 18' 1T; Togni (S) 23' 2T; Damonte (A) 25' 2T; Paulinho (S) (RIG) 31' 2T; Manco (S) 40 '2T

ALESSANDRIA (4-2-3-1): Servili 6; Ciancio 6, Romeo 5, Cammaroto 5, Bonomi 6; Camillucci 7, Damonte 7.5; Negrini 7 (dal 41' 2T Marchesetti sv), Martini 6.5, Croce 7 (dal 23' 2T Machado 6.5); Scappini 7 (dal 30' 2T Colombi 6). A disp: Cuneaz, Ghinassi, Pucino, Segarelli. All. Sarri 6

SORRENTO (4-4-2): Rossi 6, Vanin 5.5, De Giosa 5 (dal 32' ST Angeli), Armellino 6, Lo Monaco 5, Terra 5, Erpen 6, Togni 6.5, Pignalosa 5 (dal 1' 2T Carlini 6), Paulinho 7, Corsetti 6 (dal 17' 2T Manco 6). A disp: Mancinelli, Di Nunzio, Piscitelli, Angeli, Espotio, Carlini, Manco. All. Simonelli.

NOTE: Spettatori 2.500 circa (1698 paganti + 422 abbonati), giornata con tempo variabile, temperatura intorno ai 17°C, campo in ottime condizioni. Ammoniti: Armellino, Damonte, Carlini, Negrini, Machado, Terra. Espulsi: Servili (A) per fallo su Paulinho lanciato a rete; Terra per somma di ammonizioni. Angoli: 2-2. Recupero: 1' 1T, 5' 2T

ARBITRO: Saia di Palermo 6 (Lunardon di Busto Arsizio 5 e Donini di Bergamo 6)

LA CRONACA: CLICCA QUI

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA

 
ALTO ADIGE-ALESSANDRIA 1-2 PDF Stampa E-mail
domenica 03 ottobre 2010
ALTO ADIGE-ALESSANDRIA 1-2 (0-0)

MARCATORI: 16' 2T Camillucci (A); 22' 2T Damonte (A); 35' 2T Marchi (A. A.)

ALTO ADIGE (4-4-2)
: Zomer 6; Traorè 6.5, Kiem 6, Mirri 6, Martin 6.5; Furlan 6.5, Burato 6 (dal 34' ST Romano M. sv) , Romano A 6.5 (dal 41' 2T Baccolo sv), Campo 6.5; Marchi 7, Fischnaller M. 6 (dal 24' ST Virdis 6). A disp: Mair, Brugger, Fischnaller H., Fink. All. Sebastiani.
ALESSANDRIA (4-2-3-1): Servili 6.5; Ciancio 7, Cammaroto 6.5, Romeo 5.5, Bonomi 6.5 (dal 30' 2T Pucino 5.5); Damonte 6.5, Camillucci 7.5; Negrini 6.5, Martini 6, Croce 7 (dal 1' ST Machado 5.5); Scappini 6 (dal 38' 2T Segarelli sv). A disp: Colombi, Cuneaz, Ghinassi, Machado, Marchesetti. All. Sarri.
NOTE: giornata nuvolosa, temperatura intorno ai 18°C, spettatori: 1.500 circa. Ammoniti: Negrini, Mirri, Pucino, Furlan, Servili. Corner: 4-6. Recupero: 4' 2T.
ARBITRO: Barbeno di Brescia 6.5 (Manzo di Cuneo 6.5 e Mondin di Treviso 6.5)


LA CRONACA E LE INTERVISTE: CLICCA QUI

 
ALESSANDRIA-GUBBIO 2-0 PDF Stampa E-mail
domenica 26 settembre 2010
MARCATORI: Martini 16'(2T), Scappini 44'(2T) su rig.

ALESSANDRIA (4-2-3-1):
Servili; Ciancio, Romeo, Cammaroto, Bonomi; Segarelli (dal 10' 2T Damonte), Camillucci; Negrini (dal 12' Croce), Martini, Marchesetti (dal 23' Machado); Scappini. A disp: Colombi, Cuneaz, Ghinassi, Pucino.
GUBBIO (4-3-3): Lamanna; Bartolucci, Caracciolo, Briganti, Farina; Sandreani, Boisfer, Raggio Garibaldi (dal 41' 2T Nazzani); Galano, Donnarumma (dal 23' Testardi), Gomez. A disp: Farabbi, Capogrosso, Gaggiotti, Montefusco, Perelli. All. Torrente (Squalificato, in panchina Mengoni)
ARBITRO: Benassi di Bologna (Ricci di Reggio Emilia e Bagnari di Ravenna)
NOTE: Spettatori 1.500 circa (802 paganti + 416 abbonati), campo in buon condizioni. Ammoniti: Martini, Farina, Romeo, Cammaroto, Nazzani, Bartolucci. Angoli 4-12. Recupero: 1' 1T, 2' 2T

LA CRONACA E IL COMMENTO DELLA PARTITA: CLICCA QUI


LE IMMAGINI: CLICCA SULLA FOTO PER ACCEDERE ALLA GALLERIA

 
PAGANESE-ALESSANDRIA 1-0 PDF Stampa E-mail
lunedì 20 settembre 2010
PAGANESE (4-4-2): Gabrieli; Panini, Sciannamè; Vicedomini, Martinelli, Cuomo; Triarico (76' Ingrosso), Casisa, Tortori, Tedesco (84' Magliocco), Lepri (64' Macrì). A disp: Virgili, Greco, Liccardo, Esposito. All. Palumbo (squalificato, in panchina Raiola)
ALESSANDRIA (4-2-3-1): Servili; Ciancio, Romeo, Cammaroto, Bonomi; Segarelli (73' Camillucci), Damonte; Negrini (55' Marchesetti), Martini, Machado (80' Artico); Scappini. A disp: Colombi, Pucino, Ghinassi, Cuneaz. All. Sarri.
NOTE: Giornata molto calda (temperatura oltre i 30°C), terreno in discrete condizioni. Angoli 3-7 per l'Alessandria. All'87' Servili para un calcio di rigore a Magliocco. Ammoniti: Ciancio (A) al 63', Panini (P) al 72' e Romeo (A) all'87' per gioco falloso; Vicedomini (P) al 91' per comportamento non regolamentare. Recupero: PT 2 min, ST 5 min.
ARBITRO: Merlino di Udine (Passero di Roma 1 e Felici di Ciampino

LA CRONACA E LE FOTO: CLICCA QUI

In giornata saranno inserite altre foto e il video della partita
 
ALESSANDRIA-COMO 0-0 PDF Stampa E-mail
domenica 12 settembre 2010
Alessandria:(4-2-3-1): Servili 6; Pucino 5.5, Romeo 6, Cammaroto 6, Bonomi 6; Camillucci 5.5 (dal 39' 2T Damonte SV), Segarelli 5.5; Negrini 6, Martini 7, Cuneaz 6 (dal 22' 2T Machado 6.5); Artico 5.5 (dal 25' 2T Scappini 6). A disp: Colombi, Ciancio, Ghinassi, Pasino. All: Sarri.
Como (4-3-1-2):
Castelli 7; Maggioni 5.5, Conti 6, Magli 6, Licata 5.5; Riva 5.5, Ardito 6, Morandi 6 (dal 30' 2T Franco SV); Fortunato 6; Scardina 6 (dal 20' 2T Rossini 6), Maah 5.5 (dal 38' 2T Villar SV). A disp: Tornaghi, Franco, Gomes, Fautario, Villar, Da Dalt, Rossini. All: Garavaglia
Note:
Spettatori 2200 circa (1513 paganti, 411 abbonati), campo in discrete condizioni, giornata calda. Angoli: 4-3 per l'Alessandria. Ammoniti: Martini, Damonte, Ardito, Conti. Recupero: 2' 1T, 5' 2T.
Arbitro:
Intagliata di Siracusa 5 (Peparo di Este 6 e D’Apice di Castellamare di Stabia 6).

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA

LA CRONACA: CLICCA QUI
 
LUMEZZANE-ALESSANDRIA 1-0 PDF Stampa E-mail
lunedì 06 settembre 2010
Lumezzane (4-4-2): Trini; Alberti, Checcucci, Emerson, Pini; Bradaschia (dal 32' ST Lo Iacono), Calliari, Dadson, Mancini; Galabinov (dal 44' ST Inglese), Ferrari (dal 48' ST Pisacane). A disp: Di Gennaro, Luciani, Pisacane, Sevieri, Lo Iacono, Faroni, Inglese. All. Nicola Davide
Alessandria (4-2-3-1): Servili; Pucino, Romeo, Ghinassi (dal 7' ST Cammaroto), Bonomi; Camillucci, Segarelli; Negrini (dal 32' ST Scappini), Martini, Machado (dal 12' ST Cuneaz); Artico. A disp: Cicutti, Caiazzo, Cammaroto, Cuneaz, Damonte, Pasino, Scappini.
Note: Spettatori 600 circa, Campo in condizioni discrete con alcune buche vicino alle due panchine, cielo coperto, temperatura intorno ai 23°C. Angoli: 11-2 per il Lumezzane. Recupero: 1' 1T, 5' 2T
Arbitro: Gavillucci di Latina (Alassio di Imperia e Moretti di Savona)

Cronaca della partita: clicca QUI
 
ALESSANDRIA-CREMONESE 1-0 PDF Stampa E-mail
lunedì 30 agosto 2010

Reti: 75 (rig.) Artico (A).

ALESSANDRIA: Servili; Pucino, Romeo; Ghinassi, Segarelli, Bonomi; Negrini, Camillucci (90' Damonte), Martini, Artico (Cap.) (79' Cuneaz), Machado Pineda (58' Marchesetti). A disposizione: Colombi, Caiazzo, Cammaroto, Pasino.
Allenatore: Maurizio Sarri.

CREMONESE: Paoloni; Bianchi A., Rossi; Fietta, Gervasoni, Stefani; Vitofrancesco (74' Cremonesi), Sambugaro, Musetti (67' Colacone), Nizzetto, Coda (82' Tacchinardi).
A disposizione: Bianchi G., Bacher, Zanchetta, Pradolin.
Allenatore: Marco Baroni.

Arbitro: Claudio Bietolini (Firenze); Assistenti: Lorenzo Orlandi (Arezzo) e Giorgio Miceli (Prato).

Note: giornata calda, spettatori 2500 circa (1778 paganti, 337 abbonati).
Ammoniti: Rossi (C) al 45', Camillucci (A) al 46', Fietta (C) al 46', Gervasoni al 73' per gioco falloso, Negrini (A) all'88' per comportamento non regolamentare.
Espulsi: Marchesetti (A) e Stefani (C) al 72' per reciproche scorrettezze, Gervasoni (C) al 73' per proteste e Bianchi A. (C) all'80' per gioco violento.
Calci d'angolo: 7 a 5 per l'Alessandria.
Recupero: PT 3 min, ST 5 min.

CRONACA E FOTO: QUI

 
SPEZIA-ALESSANDRIA 1-1 PDF Stampa E-mail
martedì 24 agosto 2010

MARCATORI: 19' Artico (A); 67' Lazzaro (S).

SPEZIA: Aprea; Comazzi, Scantamburlo (17' Buscaroli); Enow, Padoin, Pedrelli; Chianese, Herzan, Lazzaro, Colombo, Casoli (25' Musto). A disposizione: Conti, Cesarini, Ferrarese, Cisterni. All. D'Adderio.

ALESSANDRIA: Servili; Pucino, Romeo; Ghinassi, Segarelli, Bonomi; Negrini (75' Marchesetti), Camillucci (87' Damonte), Martini, Artico (Cap.), Machado Pineda (72' Cuneaz). A disposizione: Colombi, Caiazzo, Cammaroto, Pasino. All. Sarri.

NOTE: Spettatori 4800 circa (3137 paganti, 1255 abbonati), serata abbastanza calda, campo in pessime condizioni. Ammoniti: Artico (A) al 16', Colombo (S) al 26', Padoin (S) al 34', Ghinassi (A) al 52' e Camillucci (A) al 53' per gioco falloso. Espulsi Comazzi (S) al 22' per somma di ammonizioni e l'allenatore in seconda dell'Alessandria, Calzona per proteste. Recupero: 3' 1T, 3' 2T

ARBITRO: Carbone di Napoli (Perrone di Modena, Gotti di Bologna).

LA CRONACA: CLICCA QUI

 
REGGINA-ALESSANDRIA 1-0 PDF Stampa E-mail
lunedì 16 agosto 2010
MARCATORE: Zizzari (R) 6' 2T

REGGINA
: Puggioni, Adejo, Cosenza, Acerbi, Laverone, Missiroli, Viola N., Rizzo G., Rizzato, Zizzari, Sy. A disp: Kovacsik, Montiel, Viola A., Barillà, Verruschi, Camilleri, Cherillo. All. Atzori.
ALESSANDRIA: Servili, Pucino, Cammaroto, Ghinassi, Segarelli, Bonomi, Negrini, Camillucci, Martini, Artico (Cap), Machado. A disp: Cicutti, Carlini, Damonte, Caiazzo, Cuneaz, Pasino, Romeo. Al.. Sarri
ARBITRO: Doveri di Roma (Enrico Fittante di Cosenza, Salvatore Longo di Paola); Quarto Uomo: Omar Magno di Catania
NOTE: Spettatori 1500 circa, campo in buone condizioni, giornata calda e molto afosa.

CRONACA: CLICCA QUI
 
ALESSANDRIA-SANTEGIDIESE 6-0 PDF Stampa E-mail
lunedì 09 agosto 2010
ALESSANDRIA-SANTEGIDIESE 6-0

MARCATORI: Cammaroto (A) 4' 1T; Artico (A) 20' 1T; Martini (A) 35' 1T, 45' 1T, 11' 2T, 24' 2T

Alessandria (4-2-3-1): Servili, Negrini, Romeo (dal 28' 2T Caiazzo), Cammaroto, Segarelli, Pucino, Cuneaz (dal 16' 2T Pasino), Camillucci, Martini, Artico (dal 20' 2T Caiazzo), Machado. A disp: Cicutti, Carlini, Borotti, Akuku. All. Sarri.
Santegidiese (4-4-2): Calvarese, Sabatucci, Petritola (dal 32' 2T Fanini), Maurizi, Brandozzi, Marzolla, Silvestri, Talvacchia (dal 42' 2T Angelini), Maurizi, Medori, Tempestilli (dal 13' 2T Spurio). A disp: Cosenza, Mancini, Bizzarri, Bollettini. All. Galiffa (Team Manager).
Note: Spettatori 1.000 circa (723 paganti, incasso 6.700 euro). Angoli: 10-1 per l'Alessandria. Recupero: 3' 2T.
Arbitro: Cristian Brasi di Seregno (GIanluca Maspero di Como e Simone Sgheiz di Como)

CRONACA E FOTO: CLICCA QUI

 
ALESSANDRIA-AREZZO 1-2 PDF Stampa E-mail
domenica 09 maggio 2010
ALESSANDRIA-AREZZO 1-2 (0-1)
 
MARCATORI
: Fofana (AR) 30'' 1T; Maniero (AR) 18’ 2T; Volpara (AL) 43’ 2T
 
ALESSANDRIA (4-3-3): Cicutti; Ciancio, Cammaroto, Signorini, Schettino; Buglio (dal 26’ 2T Bolla), Briano, Damonte (dal 29' 1T Motta); Fantini (dal 18' 2T Volpara), Artico, Rodriguez. A disp: Servili, Longhi, Pucino, Ghosheh. All. Buglio F.
AREZZO (4-4-2): Giusti; Laverone, Pecorari, Cannarsa, Music; Erpen Horacio, Togni, Venitucci (dal 42’ 2T Conti), De Oliveira; Maniero (dal 38’ 2T Bazzoffia), Fofana (dal 36' 1T Essabr). A disp: Frasca, Miglietta, Poli, Sereni. All. Semplici.
NOTE: Spettatori 1500 circa, campo in buone condizioni, giornata nuvolosa con vento, pioggia nel secondo tempo. Ammoniti: Briano e Signorini. Angoli: 10-4 per l’Arezzo. Recupero: 1' 1T; 3’ 2T.
ARBITRO: Coccia di San Benedetto del Tronto (Ridolfi di Ancona e Cucchiarini di Città di Castello)

LA CRONACA: CLICCA QUI

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA


 
ALESSANDRIA-LUMEZZANE 1-0 PDF Stampa E-mail
domenica 25 aprile 2010
ALESSANDRIA-LUMEZZANE 1-0 (1-0)

MARCATORE: Mateos Aparicio (A) 37' 1T

ALESSANDRIA (4-3-3): Servili 7.5; Ciancio 7.5, Cammaroto 6.5, Signorini 6.5, Ghosheh 6.5 (dal 15' 2T Sottil 6.5); Mateos 7, Briano 6, Damonte 6.5; Fantini 7 (dal 32' 2T Pucino sv), Artico 7.5, Rodriguez 6.5 (dal 21' 2T Motta 6.5). A disp: Cicutti, Buglio, Longhi, Rosso. All. Buglio F. 7
LUMEZZANE (4-4-2): Trini 6; Nicola 5.5 (dal 21' 2T Formiconi 6), Mei 6. Emerson 5, Pini 5.5; Pintori 6, Grippo 5.5 (dall'11' 2T Faroni 5.5), Calliari 5.5, Lauria 6 (dal 15' 2T Daud 6); Bradaschia 5, Galabinov 5. A disp: Alberti, Checcucci, Romeo, Zanardini.All. Menichini 5
ARBITRO: Monaco di Tivoli 5 (Peraro di Conselve 6, Parolin di Bassano del Grappa 6)
NOTE: spettatori 1600 circa, incassonon comunicato. Campo in ottime condizioni, giornata calda e soleggiata. Ammoniti: Mateos Aparicio, Formiconi, Calliari, Emerson e Motta. Angoli: 6-5 per il Lumezzane. Recupero: 1' 1T, 4' 2T. La Curva Nord è stata lasciata vuota per 15 minuti per protesta contro alcuni DASPO emessi ai danni di alcuni supporters.

LA CRONACA: CLICCA QUI

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA



 
PAGANESE-ALESSNDRIA 3-1 PDF Stampa E-mail
domenica 18 aprile 2010
PAGANESE-ALESSANDRIA 3-1 (1-0)

MARCATORI: Ibekwe (P) 2' 1T; Esposito (P) 16' 2T; Tortori (P) 19' 2T; Artico (A) 33' 2T

PAGANESE (4-3-3): Pantanelli; Grimaldi, Panini, Esposito, Sciannamè; Izzo (dal 25' 2T Tufano), Memushaj, Maisto (dal 22' 2T Cucciniello), Vicedomini; Lasagna (dal 14' 2T Tortori), Ibekwe, Memushaj
in Panchina: Sarao, Ingrosso, Gambi, Giglio. All.,: Palumbo
ALESSANDRIA (4-1-3-2): Servili; Pucino, Signorini, Cammaroto (cap), Schettino (dal 1' 2T Artico); Briano; Damonte (dal 12' 2T Porrone), Ciancio, Buglio; Motta (dal 24' 2T Volpara), Fantini.
In panchina: Cicutti, Longhi, Moracci, Rosso. All: Buglio (in panchina Borla)
NOTE: Spettatori 800 circa, giornata piovosa, campo in pessime condizioni. Angoli: 8-3 per la Paganese. Recupero: 1' 1T; 2' 2T.
ammonito Pucino per gioco falloso,
ARBITRO: Peretti di Verona (Cinque di Sulmona, Quadrano di Ostia Lido)

LA CRONACA: CLICCA QUI

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA
 
PAGANESE-ALESSNDRIA 3-1 PDF Stampa E-mail
domenica 18 aprile 2010
PAGANESE-ALESSANDRIA 3-1 (1-0)

MARCATORI: Ibekwe (P) 2' 1T; Esposito (P) 16' 2T; Tortori (P) 19' 2T; Artico (A) 33' 2T

PAGANESE (4-3-3): Pantanelli; Grimaldi, Panini, Esposito, Sciannamè; Izzo (dal 25' 2T Tufano), Memushaj, Maisto (dal 22' 2T Cucciniello), Vicedomini; Lasagna (dal 14' 2T Tortori), Ibekwe, Memushaj
in Panchina: Sarao, Ingrosso, Gambi, Giglio. All.,: Palumbo
ALESSANDRIA (4-1-3-2): Servili; Pucino, Signorini, Cammaroto (cap), Schettino (dal 1' 2T Artico); Briano; Damonte (dal 12' 2T Porrone), Ciancio, Buglio; Motta (dal 24' 2T Volpara), Fantini.
In panchina: Cicutti, Longhi, Moracci, Rosso. All: Buglio (in panchina Borla)
NOTE: Spettatori 800 circa, giornata piovosa, campo in pessime condizioni. Angoli: 8-3 per la Paganese. Recupero: 1' 1T; 2' 2T.
ammonito Pucino per gioco falloso,
ARBITRO: Peretti di Verona (Cinque di Sulmona, Quadrano di Ostia Lido)

LA CRONACA: CLICCA QUI

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA
 
Trasferta di Pagani (SA) PDF Stampa E-mail
lunedì 12 aprile 2010
Aggiornamento:

PREZZO DEL PULLMAN A PERSONA = 80,00 EURO (PAGAMENTO ANTICIPATO)

La società Paganese Calcio 1926 ha comunicato che in collaborazione con il proprio operatore di biglietteria, GO2 Tickets for fun, che la prevendita dei titoli d'accesso (settore ospiti) per l'incontro di domenica 18 Aprile Paganese-Alessandria in programma allo stadio "Marcello Torre" (ore 15.00) è attiva presso i seguenti punti vendita:

Happy Tour - via Trotti 38/40 Alessandria - orario dal lunedì al venerdì 9.00-12.30 e 15.00-19.00.

New Jet - corso Roma 117, Alessandria - orario dal lunedì al venerdì 9.00-12.30 e 15.00-19.00.

Il prezzo del tagliando è di 10,00 Euro + diritti di prevendita.

La vendita dei tagliandi si concluderà alle ore 19.00 di Sabato 17 Aprile.


_________________________________________________________________________________
In occasione della trasferta di PAGANI (SA) per la partita Paganese-Alessandria del 18 Aprile 2010,i gruppi della Nord organizzeranno un pullman con partenza a MEZZANOTTE di domenica 18 Aprile 2010 da Piazza Perosi.
 
La partenza per il rientro in Alessandria avverrà al termine dell'incontro.
 
Per prenotazioni rivolgersi alla sede della Nord in Via Cavour 75 martedì e giovedì sera dalle 21:00 alle 23:00 oppure all'indirizzo e-mail Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
Comunichiamo che il pagamento della quotà dovrà essere TASSATIVAMENTE espletato all'atto della prenotazione.
 
SEMPRE PRESENTI A SOSTENER LA MAGLIA!
FORZA VECCHIO CUORE GRIGIO!!!
 
ALESSANDRIA-CREMONESE 2-2 PDF Stampa E-mail
domenica 11 aprile 2010
ALESSANDRIA-CREMONESE 2-2

MARCATORI:
25' 1T e 38' 1T Musetti (C); 18' 2T Motta (A); 30' 2T Artico (A)

ALESSANDRIA (4-1-4-1):
Servili 6; Ciancio 6, Sottil 5, Cammaroto 6, Ghosheh 5.5; Briano 6; Rodriguez 6.5 (dal 5' 2T Motta 7.5), Mateos 5.5, Buglio 6.5, Rosso 4 (dal 1' 2T Damonte 7); Fantini 5 (dal 25' 2T Artico 7). A disp: Cicutti, Pucino, Moracci, Longhi. All. Buglio F. 7 (squalificato, il panchina Stefano Borla)
CREMONESE (4-4-2): Paoloni 5; Sales 6.5, Viali 5.5, Cremonesi 6, Rossi sv (dal 17' 1T Tacchinardi 5.5); Coda 6 (dal 25' 2T Varricchio 6), Fietta 6, Zanchetta 6, Pradolin 5; Nizzetto 6 (dal 29' 2T Carotti sv), Musetti 7.5. A disp: Bianchi, Galuppo, Gilioli, Villar. All. Venturato 5
NOTE: Spettatori 1700 circa (834 paganti, 727 abbonati, 143 accrediti), campo in buone condizioni, giornata condizionata dal vento. Ammoniti: Mateos, Pradolin, Zanchetta. Angoli: 8-0 per l'Alessandria. Recupero: 2' 1T, 5' 2T
ARBITRO: Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto 3 (Spiandore di Vicenza 6, Eminente di Legnago 5)


LA CRONACA: CLICCA QUI

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA



 
ALESSANDRIA-VARESE 0-3 PDF Stampa E-mail
domenica 21 marzo 2010
ALESSANDRIA-VARESE 0-3 (0-2)

MARCATORI:
Carrozza (V) 6' 1T, Neto Pereira (V) 40' 1T, Buzzegoli (V) 18' 2T

ALESSANDRIA (4-1-4-1):
Servili 5.5; Pucino 5 (dal 26' 1T Fantini 4), Sottil 4, Signorini 4, Ghosheh 5; Longhi 5 (dal 1' 2T Briano 5); Ciancio 4.5, Mateos 4, Buglio 5 (dal 29' 2T Rosso 5), Rodriguez 3; Artico 4.5. A disp: Cicutti, Cammaroto, Moracci, Chiazzolino. All. Buglio F. 4
VARESE (4-4-2): Moreau 6; Pisano 6, Buzzegoli 7 (dal 40' 2T Gentili sv), Camisa 6, Armenise 6; Carrozza 7.5, Claiton 6.5, Preite 6, Zecchin 7; Ebagua 6.5 (dal 33' 2T Momentè sv), Neto Pereira 8 (dall'8 2T Corti 7). A disp: Grandclement, Grillo, Gambadori, Tripoli. All. Sannino 8
NOTE: Spettatori 2000 circa (929 paganti, 726 abbonati, 200 accrediti, incasso non comunicato); campo in ottime condizioni, giornata umida e piovosa. Ammoniti: Sottil, Rodriguez, Neto Pereira, Mateos Aparicio, Ebagua, Zecchin. Espulso Rodriguez (A) al 35' 2T per comportamento scorretto. Angoli: 6-1 per il Varese. Recupero: 3' 1T.
ARBITRO: Vallesi di Ascoli Piceno 5 (Pennacchio di Faenza 6 e Lotierzo di Napoli 6)


LA CRONACA: CLICCA QUI


LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA

 
VIAREGGIO-ALESSANDRIA 0-2 PDF Stampa E-mail
domenica 14 marzo 2010
VIAREGGIO-ALESSANDRIA 0-2 (0-2)

MARCATORI: Rodriguez (A) 14' 1T; Mateos Aparicio (A) 45' 1T.


VIAREGGIO (4-3-1-2): Ravaglia 5.5; Carnesalini 5.5, Fommei 5, Panariello 5 (dal 18° 2T Caturano 5.5), Briotti 4.5; Pizza 6, Fiale 5 (Cap.), Mandorlini 4 (dal 1' 2T Cristiani 5.5); Guadalupi 5 (dal 1' 2T Costantino 5.5); Eusepi 4, Marolda 4.5, A disp.: Babbini, Menassi, Menichetti, Falivena, Caturano. All.: Leonardo Rossi.
ALESSANDRIA (4-5-1): Servili 7.5; Pucino 6.5 (dal 6' 2T Cammaroto 6), Signorini 6.5, Sottil 6, Ghosheh 7; Ciancio 6, Buglio 7, Mateos Aparicio 7, Longhi 6.5, Rodriguez 7.5 (dal 35' 2T Motta sv); Rosso 6.5 (26' 2T Fantini 6).
A disp.: Cicutti, Schettino, Moracci, Chiazzolino. All.: Francesco Buglio 7.
NOTE: giornata di sole, campo in discrete condizioni, spettatori 800 circa. Ammoniti: Panariello, Fiale, Rodriguez, Fommei, Cristiani e Pizza. Angoli: 6-2 per il Viareggio. Recupero: PT 2', ST 4'
ARBITRO: Zonno di Bari 5 (Albino di Rovereto 6, Coi di Nuoro 6).

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA

 
ALESSANDRIA-LECCO 2-1 PDF Stampa E-mail
domenica 07 marzo 2010
ALESSANDRIA-LECCO 2-1 (1-1)

MARCATORI: Signorini (A) 4' 1T; Villagatti (L) 29' 1T; Signorini (A) 9' 2T

ALESSANDRIA (4-3-1-2): Servili 6.5; Ciancio 6.5, Sottil 5 (dal 1' 2T Cammaroto 6.5), Signorini 7.5, Ghosheh 6.5; Buglio 6.5, Briano 7, Longhi 6.5; Rodriguez 6; Artico 6.5 (dal 44' 2T Schettino s.v.), Rosso 6 (dal 27' 2T Pucino 6). A disp: Cicutti, Moracci, Volpara, Chiazzolino. All. Buglio F. 7
LECCO (3-4-3): Andreoletti 5; Mateo 4.5, Villagatti 6, Bartolucci 5.5 (dal 27' 2T Ciano 5.5); Cortese 6 (dal 41' 2T Ciasca 4.5), Corrent 4.5, Calzi 5.5, Guglieri 6; Soderlund 5, Marconi 5, Antonioni 5.5 (dal 34' 2T Parodi sv). A disp: Pansera, Mandorlini, Galli, Bischeri. All. Tarroni. 5
NOTE: Spettatori 1700 circa (722 paganti, 723 abbonati, incasso non comunicato), campo in ottime condizioni, cielo nuvoloso; partita condizionata dal forte vento. Ammoniti: Briano, Villagatti, Buglio, Servili. Espulsi Ciasca (L) al 47' 2T per grave fallo di gioco e Mateo (L) al 48' 2T per fallo di reazione. Angoli: 4-2 per l'Alessandria. Recupero: 1' 1T, 5'+1' 2T
ARBITRO: Mangialardi di Pistoia 5 (Raffaelli di Lucca 6.5, Liberti di Pisa 6)


LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA



 
ALESSANDRIA-MONZA 1-2 PDF Stampa E-mail
domenica 28 febbraio 2010
ALESSANDRIA-MONZA 1-2 (0-0)

MARCATORI:
Samb (M) 28' 2T; Samb (M) 43' 2T; Artico (A) 48' 2T

ALESSANDRIA (4-3-3): Servili 6; Pucino 6 (30' 2T Rosso sv), Sottil 6, Cammaroto 6, Moracci 6 (35' 2T' Ciancio sv); Mateos Aparicio 4.5 (22' 2T Schettino 5.5), Longhi 5.5, Buglio 6; Fantini 4.5, Artico (Cap.) 6, Rodriguez 6. A disp: Cicutti, Signorini, Porrone, Damonte. All.: Francesco Buglio 5.
MONZA (4-4-2): Westerveld 6.5; Esposito 6, Fiuzzi 6, Cudini 6, Anghileri 6; Prato 6.5 (30' 2T Zebi sv), Eramo 7, Oualembo 6.5, Iacopino 7; Viola 6.5 (38' 2T Russo sv), Samb 8 (44' 2T Ikande sv). A disposizione: Marcandalli, Palomba, Seedorf C., Ikande, Seedorf S.. Allenatore: Roberto Cevoli 7.
NOTE: cielo coperto, giornata umida, campo in buone condizioni. Spettatori 1500 circa (700 paganti). Ammoniti: Westerveld (M) all'89' e Cudini (M) al 92' per comportamento non regolamentare.
Calci d'angolo: 9-6 per il Monza. Recupero: PT 1', ST 4'.
ARBITRO: Terzo di Palermo 5.5 (Aretano di Parma 5.5, Bagnari di Ravenna 5.5


LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA



 
COMO-ALESSANDRIA 1-0 PDF Stampa E-mail
domenica 21 febbraio 2010
Il Sinigaglia è stregato. L'Alessandria, ancora una volta per chi non l'avesse capito, porta male alla formazione grigia, che in un clima tutt'altro che tranquillo perde per la seconda volta lontano dal Moccagatta meritatamente in una partita con una prestazione davvero opaca, peggiore anche di quella con la Pro Patria. Tanti pasticci, in difesa, a centrocampo e in attacco: in sostanza, un mezzo disastro. Mezzo, perchè la colpa, checchè ne dica mister Buglio, secondo noi è in gran parte dovuta alle continue voci di cessioni societarie imminenti, di stipendi mancanti, di problemi finanziari che ormai sono all'ordine del giorno. Anzi, forse sarebbe meglio dire che si tratta di una telenovela, la cui ultima puntata è stata scritta oggi dai tifosi, con uno striscione piccolo, ma chiaro e conciso:"Con onore e dignità vendi la società". Un segnale forte, indirizzato al presidente Bianchi che, in sala stampa, non si presenta ma che raggiunto telefonicamente nega categoricamente l'esistenza di trattative concrete, nonchè di incontri per discutere il passaggio di proprietà: il patron parla anche della totale mancanza di persone seriamente interessate a fare calcio in città, evitando discorsi di immobiliaristi e di aree da utilizzare per la realizzazione di uno stadio nuovo. Insomma, ogni giorno ne sentiamo una nuova: la speranza è che qualche certezza arrivi, se non altro per ridare tranquillità ad un ambiente che non deve perdere di vista l'abbordabilissimo obiettivo della salvezza. Tornando alla partita, è difficile parlarne con chiarezza: troppi errori, troppo brutta quest'Alessandria per darle un giudizio, un'Alessandria che sta tutta nella faccia di mister Buglio alla domanda "Oggi salva qualcosa della squadra?". Di salvabile ci sono i vari Pucino, Damonte, Mateos, gli unici a raggiungere la sufficienza. In porta Servili ha colpe sul gol, non uscendo per aiutare Cammaroto nel rinvio, per il resto non sbaglia praticamente nulla; sugli esterni, oltre al già citato Pucino, Ghosheh soffre sulla sua fascia di competenza e la quasi totalità degli attacchi avversari (gol incluso) arriva proprio dalla sinistra; in mezzo, Cammaroto gioca bene ma sbaglia nell'azione del gol quando, al posto di rinviare il pallone, temporeggia permettendo a Riva di segnare, mentre Sottil alterna alcune belle giocate ad altri pasticci che un giocatore del suo calibro non dovrebbe fare. A centrocampo Mateos lotta in continuazione, mentre Rodriguez, a parte qualche piccola fiammata, combina poco; Longhi invece fatica molto, sia in fase di possesso palla che di impostazione, idem Ciancio, che non spinge e crea davvero poco. In avanti Rosso e Fantini non creano praticamente un'azione degna di nota, tanto che l'unico intervento di Zappino arriva al minuto 77 su un colpo di testa ravvicinato di Fantini. Stop. Tra i subentrati, l'unico a scamparla è Damonte, mentre Volpara non si vede e Moracci ha troppo poco tempo per dire la sua. Il tutto va detto tenendo conto che il Como è una squadra tutt'altro che irresistibile, forse la peggiore insieme al PergoCrema tra quelle affrontate dai Grigi in questo girone. La cronaca: al 2° minuto Cozzolino ci prova con un tiro debole sul quale Servili è attento e blocca; al 7° palla gol clamorosa per Ezio Brevi che tutto solo dagli 11 metri riceve un cross rasoterra e calcia con la porta spalancata nel settore occupato dai tifosi alessandrini; due giri d'orologio e Salvi se ne va sulla fascia destra e calcia un diagonale a cercare il secondo palo che termina a lato del palo. La prima e unica fiammata dei grigi arriva al 18° Fantini lancia per Rodriguez che da pochi passi conclude al volo mandando a lato di poco. Capovolgimento di fronte e Filippini, dopo una bella azione personale, calcia dai 20 metri spedendo la sfera sopra la traversa. Al 25° Como ancora pericoloso con Goretti, che di testa manda a lato dell'incrocio dei pali, mentre un minuto dopo arriv il gol: Riva entra in area di rigore e calcia addosso a Servili che respinge, Cammaroto cerca di rinviare la sfera ma perde l'attimo giusto e Riva tocca con la punta del piede spedendo la sfera oltre la linea. Nella ripresa Zappino rischia grosso al 12° quando rinvia sulla schiena di Fantini: la palla per fortuna del portiere lariano non prende velocità e lo stesso numero 1 di casa riesce a bloccarla prima che si infili nel sette. Al 13° Maggioni crossa sul secondo palo dalla destra, Cozzolino colpisce di testa con Servili che guarda la sfera infilarsi sotto al secondo palo, dove è vitale il salvataggio di Cammaroto sulla linea. Al 21° Maah, appena entrato, sbaglia un retropassaggio e Mateos manda il pallone alle stelle. A 13 minuti dal termine l'unica parata di Zappino: Mateos rimette in gioco dalla destra, tocco di Damonte di testa per Fantini che trova sul primo palo la risposta del portiere di casa che alza in corner. L'ultima fiammata allo scadere con Damonte, che di testa manda a lato di poco su corner di Moracci.

COMO-ALESSANDRIA 1-0 (1-0)

MARCATORE: Riva (C) 26' 1T

COMO (4-4-2):
Zappino 5.5; Maggioni 6, Gonnella 6, Goretti 6, Franco 6; Filippini 6.5, Riva 6.5, Ezio Brevi  5.5 (dal 27° 2T Ardito sv), Salvi 6; Fragiello 5.5 (dal 19° 2T Maah 6), Cozzolino 6.5 (dal 44° 2T Kalambay sv). A disp: Malatesta, Bruno, Rudi, Agodirin. All. Strano - Oscar Brevi 6.
ALESSANDRIA (4-4-2): Servili 5.5; Pucino 6, Sottil 5.5, Cammaroto 5, Ghosheh 5 (dal 1' 2T Damonte 6); Ciancio 5, Mateos Aparicio 6 (dal 39° 2T Moracci sv), Longhi 5.5, Rodriguez 6; Fantini 5.5, Rosso 5 (dal 24° 2T Volpara 5). A disp: Cicutti, Signorini, Porrone, Cassaneti. All. Buglio F. 5
NOTE: Spettatori 1800 circa (614 paganti, 1021 abbonati, incasso di oltre 14100 euro), campo in cattive condizioni, giornata soleggiata e mite. Ammoniti: Ezio Brevi, Goretti, Fragiello, Sottil. Espulso al 25° 2T Strano dalla panchina del Como per proteste. Angoli: 6-2 per il Como. Recupero: 1' 1T, 4' 2T
ARBITRO: Fabbri di Ravenna 5 (Cerantola di Bassano del Grappa 6, Veccia di San Benedetto 6)

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA


 
La squadra parla della situazione societaria PDF Stampa E-mail
giovedì 11 febbraio 2010
artico_intervista_societa.gif

Nei DOWNLOAD è presente l'intervista completa di 18 minuti alla squadra sulla situazione societaria attuale dell'Alessandria Calcio U.S. Riprese di Federico Lazzarin
 
ALESSANDRIA-NOVARA 1-3 PDF Stampa E-mail
martedì 09 febbraio 2010
ALESSANDRIA-NOVARA 1-3 (0-2)

MARCATORI: Motta (N) 4' 1T (Rig); Lisuzzo (N) 34' 1T; Artico (A) 10' 2T (Rig); Bertani (N) 23' 2T


Doveva essere una partita di festa. E in parte lo è stata: sugli spalti, per esempio, dove la Curva Nord si è resa protagonista di una coreografia per la quale scrivere aggettivi sarebbe oltremodo riduttivo. Perchè per capire certe emozioni bisognava essere al Moccagatta e, soprattutto, essere tifosi del calcio e dell'Alessandria: uno spettacolo da serie A, con tanto di fuochi d'artificio. A festeggiare un'imminente promozione sembrava fosse l'Alessandria, non di sicuro un Novara che ha dimostrato solamente sul campo di essere la squadra che merita senza discutere il primo posto (neanche 600 i tifosi azzurri in Curva Sud). Che dire della partita? Troppo Novara, bravo, fortunato e aiutato da un arbitraggio allucinante: gli azzurri portano comunque via tre punti più che meritati perchè la formazione di Tesser è scesa in campo con una disposizione tattica perfetta e studiata in ogni minimo dettaglio per evitare di subire le ripartenze dei grigi. Primo tempo dove il Novara trova il gol dopo pochi minuti: rigore netto per un intervento di Servili su Ventola, ma l'attaccante scatta in posizione più che dubbia, tanto che tutta la squadra protesta. Ma la decisione è irrevocabile, e così Motta dagli undici metri non sbaglia, anche se rimangono le perplessità, sia sulla mancata espulsione dello stesso Servili, sia sulla battuta del numero 8 ospite, che si ferma al momento di calciare il penalty. L'Alessandria fatica a salire in cattedra e il Novara trova il raddoppio con una bella incornata di testa di Lisuzzo che mette la palla nell'angolino basso alla sinistra di Servili: Moccagatta gelato e partita sempre più in salita. Nel finale di primo tempo arriva il rosso diretto per Porcari, che stende Buglio a ridosso della trequarti campo con un brutto intervento. In avvio ripresa altro rigore, questa volta per l'Alessandria, brava a guadagnarselo con Buglio che viene strattonato vistosamente da Motta in area: dagli undici metri Artico non sbaglia. Poi dopo neanche un quarto d'ora Bertani scatta sul filo del fuorigioco, salta Servili e infila a porta vuota.


LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA


 
FIGLINE-ALESSANDRIA 2-2 PDF Stampa E-mail
domenica 31 gennaio 2010
L'Alessandria porta a casa un punto pesante in chiave classifica dopo una partita da dimenticare: i Grigi segnano due gol su altrettanti tiri in porta, per il resto la partita è una “quasi-fotocopia” della gara di Busto Arsizio. Solo che Servili ci mette del suo e i padroni di casa sprecano tanto là davanti, dimostrando di essere comunque un'ottima formazione, che può tranquillamente ambire alla salvezza. In uno stadio dove non si capisce come faccia ad esserci l’omologazione per la Lega Pro, a pesare tra i grigi sono state anche le assenze forzate di Artico e Buglio In chiave mercato si fanno strada tre addii: Longhi (interessamento dell'Alghero), Schettino (Catanzaro) e Motta (scambio con il Bassano per Vecchio). Il tutto nella giornata di esordio di Moracci: pochi minuti ma tanta grinta e tanta voglia di fare bene. Non è solo il mercato comunque a tenere banco: un incontro in settimana tra patron Bianchi e il sindaco Fabbio avrebbe fatto capire l'interessamento di alcuni imprenditori all'Alessandria, imprenditori legati alle nuove grandi opere in progettazione in città. Forse chi costruirà il Ponte Meier? Alla domanda in questione il patron grigio rimane di sasso. Insomma, staremo a vedere. Tornando alla partita, va detto che il primo tempo è di marca toscana anche per il vento, che mette in difficoltà la linea difensiva alessandrina, spesso troppo alta, come dice mister Buglio nel dopo partita. Bene come al solito Servili, che almeno in tre occasioni salva porta e risultato; Ciancio e Ghosheh soffrono le ripartenze ficcanti di Fanucchi e Frediani, poi riescono a prendere le misure dopo la mezzora, mentre Signorini e Sottil sono bravi a mettere le pezze dove possono. A centrocampo il migliore è Briano, che sbaglia poco e aiuta spesso i compagni del reparto arretrato; Mateos non è in una delle sue giornate migliori, mentre Damonte, a parte la splendida giocata nell'azione del pari di Rodriguez, sbaglia tanto, ed è sfortunato nell'azione del vantaggio dei locali quando nel tentativo di intercettare un lancio di Redomi mette sui piedi di Fioretti la palla dell'1-0. Migliore in campo con Servili Rodriguez, bravo nel trovare il pari a fine primo tempo: il cubano dà profondità e si muove molto; Fantini invece è in ombra, mentre Rosso prova a ripartire spesso e trova un gol che mancava da quasi 20 giornate. Così così tra i subentrati Volpara, che mister Buglio pizzica nel dopopartita, mentre Cammaroto fa il suo; buono anche l'esordio di Moracci, ma è chiaro che per un giudizio più obiettivo ci vuole tempo. Primo tempo dove a farla da padrone sono i toscani: al 7° il Figline passa subito in vantaggio con Fioretti, abile a presentarsi solo davanti a Servili dopo un lancio di Redomi deviato da Damonte. La squadra di Torricelli continua a pressare e a fare gioco sulla trequarti, ripartendo spesso con lanci dalle retrovie che vanno a cercare gli inserimenti del duo Fanucchi-Frediani sugli esterni: all'8° Frediani ci prova dopo un'azione di contropiede con un tiro che passa di poco a lato del palo destro; al 13° Fantini con un retropassaggio innesca Frediani che calcia di prima intenzione trovando la grande risposta sul primo palo di Servili, pallone che si avvia dentro al sette ma Signorini spazza pochi centimetri prima che la sfera oltrepassi la linea. Al 17° ancora Figline, questa volta con l'onnipresente Fanuccchi che ci prova sul primo palo: bravo Servili a buttarsi alla sua sinistra e a bloccare. Un giro d'orologio e su un rinvio lungo di Pardini, Signorini appoggia a Servili la sfera, si inserisce Frediani che tocca il pallone senza creare problemi al portiere grigio. Sul rinvio, la sfera arriva a Rodriguez che, dalla parte opposta, crossa pericolosamente per Damonte: è bravo Consumi a spedire sul fondo non senza mettere qualche brivido a Pardini. Minuto 22, Signorini deve intervenire in spaccata in area di rigore per mettere fuori un cross rasoterra di Fanucchi. Al 35° primo pallone giocabile per Rosso: il centravanti, servito da Rodriguez nei 16 metri avversari, si allunga troppo la sfera e l'azione sfuma. Due minuti dopo altro brivido per i grigi: corner di D'Elia sul secondo palo per Frediani che di testa mette la sfera sui piedi di Redomi che calcia fuori a pochi passi dal palo, con Signorini bravo a chiudergli l'angolo di tiro. 4 minuti al termine del primo tempo e Rosso è bravo a rubare palla sulla trequarti sinistra e a crossare in mezzo per Damonte che viene anticipato con un po' di fortuna da un difensore. Difesa che nulla può al 46°, quando Fantini in mezzo a due avversari serve Damonte che, da terra, manda in profondità per Rodriguez: nonostante la posizione defilata e l'angolo di tiro molto stretto, il cubano riesce a segnare un gran gol con un bel diagonale rasoterra a incrociare sul secondo palo. Nella ripresa il ritmo cala: ma l'Alessandria ha subito la palla dell'1-2 con Ghosheh che, su cross di Rodriguez, colpisce di testa malamente mandando alto sopra la traversa. Al 4° Servili è strepitoso ancora una volta su Fioretti quando salva d'istinto dopo una bella girata al limite del numero 9 toscano. Minuto 27, Rosso fa tutto da solo ma calcia malamente sul fondo. Al 37° di nuovo Figline, che questa volta trova il gol: Campolattano scatta sul filo del fuorigioco sulla sinistra e crossa in mezzo per D'Antoni che con un gran tiro al volo fulmina Servili sotto l'incrocio dei pali. Tre minuti dopo su corner di Volpaia Rosso colpisce di testa mandando in fondo al sacco: è il 2-2 finale. Ora c'è il Novara.

22^ GIORNATA - PRIMA DIVISIONE LEGA PRO - GIRONE A

FIGLINE-ALESSANDRIA 2-2 (1-1)


MARCATORI:
Fioretti (F) 7' 1T; Rodriguez (A) 46' 1T; D'Antoni (F) 37' 2T; Rosso (A) 40' 2T

FIGLINE (4-3-3):
Pardini 6; Mugnaini 6, Consumi 6.5, Ghinassi 6, D'Elia 6.5; Guerri 6, Redomi 6.5 (dal 16' 2T Cosentini 6), Campolattano 6.5; Fanucchi 7.5 (dal 30' 2T Pasquini sv), Fioretti 7, Frediani 7 (dal 21'2T D'Antoni). A disp.: Novembre, Duravia, Spuntarelli, Sanni. All. Torricelli 6.5.
ALESSANDRIA (4-3-2-1): Servili 8; Ciancio 5.5, Signorini 6, Sottil 6.5, Ghosheh 5.5 (dal 32' 2T Moracci sv); Damonte 5.5 (dal 12° 2T Volpara 5); Briano 6, Mateos 5.5; Fantini 5.5, Rodriguez 6.5 (dal 30° 2T Cammaroto sv); Rosso 6.5. A disp.: Cicutti, Pucino, Porrone, Cassaneti. All. Buglio 6.
NOTE: Spettatori 300 circa (218 paganti, incasso non comunicato), giornata soleggiata e fredda, campo in ottime condizioni. Ammoniti: Rodriguez, Mateos, Signorini, Consumi. Angoli: 4-3 per l'Alessandria. Recupero: 1' 1T, 3' 2T
ARBITRO: Di Bello di Brindisi 6.5 (Lotierzo di Napoli 6.5, Tegoni di Milano 7)

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA



 
ALESSANDRIA-PERUGIA 1-0 PDF Stampa E-mail
domenica 24 gennaio 2010
Un'Alessandria senza limiti castiga anche il Perugia e porta a casa la sua quarta vittoria interna consecutiva staccando pesantemente i bassifondi della classifica e concedendosi il lusso di insediare squadre partite con il chiaro intento di andare in serie B. In una giornata memorabile per l'inaugurazione della nuova Curva Nord, terminata in settimana, che dà al Moccagatta tutto un altro aspetto (alta e compatta, riunisce il popolo grigio anche meglio della mitica gradinata abbattuta a fine estate) i grigi giocano un buon primo tempo, dopo un avvio iniziale di sofferenza (lecito sapere perchè Servili giochi solamente in Prima Divisione) e mettono alle corde il Perugia, con Benassi che è bravo a tenere a galla i suoi. Ripresa soporifera, ma quando la partita sembra incanalata sui binari dello zero a zero, una grande giocata del duo Rodriguez-Fantini serve a Mateos il pallone dei tre punti: bravo il centrocampista a mettere in rete di testa da pochi passi. Dicevamo di Servili, portiere che dimostra ancora una volta di non essere di categoria, nel primo tempo, già dopo pochi istanti, quando d'istinto salva di piede su Martini lanciato a rete, e nel secondo tempo, quando toglie dal sette il pallone dell 1-1 calciato da Docente; in difesa brillano i due centrali (altra gara super di Signorini), mentre Sottil dirige bene la difesa; anche i due esterni spingono, ma sbagliano qualche cross di troppo quando si propongono in avanti. A centrocampo Mateos gioca un gran primo tempo, cala nella ripresa ma trova il gol che decide la sfida; Briano gioca poco e viene sostituito dopo aver preso una botta da un ottimo Damonte (tanto movimento e una marea di palloni recuperati), mentre Buglio appare in rirpesa rispetto alle due ultime apparizioni. Davanti Fantini fa molto movimento e pennella il cross che vale il gol di Mateos, mentre Rodriguez quando si inserisce in velocità diventa devastante ed è lui a dare il via alla rete. Artico invece lotta come può e costringe Benassi a un miracolo a fine primo tempo.
La cronaca: nel primo tempo al secondo minuto Martini si presenta davanti a Servili, straordinario a opporsi al suo tiro con il corpo; 4 minuti dopo si fa vedere Fantini, con una conclusione da fuori che passa di poco alla sinistra del palo. Minuto 14, Servili si supera per la seconda volta su Martini che colpisce di testa, palla in corner; al 26° grande azione di Rodriguez che, ai 16 metri, serve Ciancio: il terzino, a tu per tu con il portiere e con un angolo di tiro abbastanza stretto calcia un diagonale a incrociare sul secondo palo che fa la barba al palo sinistro. Il Perugia sta tutto in una punizione calciata malamente da Bondi con il sinistro, con la palla che termina ampiamente sul fondo (è il 32°). A 2 minuti dalla fine del tempo Artico riceve palla al limite e con il sinistro costringe Benassi a una grandissima parata, con la sfera che termina in corner, mentre al 45° ci prova Buglio con un tiro al volo, pallone sul fondo. Nella ripresa il ritmo cala ma è l'Alessandria ad avere le uniche occasioni degne di nota: al 13° Taccucci tocca di petto per Benassi, tra i due si infila Rodriguez che però si allunga troppo il pallone, con l'azione che sfuma. Al 37° il gol: gran serie di finte e controfinte di Rodriguez a ridosso del lato corto dell'area di rigore, retropassaggio per Fantini che crossa per l'accorrente Mateos che di testa infila Benassi: 1-0. La reazione perugina sbatte ancora una volta su Servili al 40° quando Docente, a tu per tu con il portiere, calcia un rasoterra sul quale l'estremo difensore si butta a terra deviando fuori dal sette la sfera.

ALESSANDRIA-PERUGIA 1-0 (0-0)

MARCATORE: Mateos (A) 37' 2T


ALESSANDRIA (4-3-2-1): Servili 8; Ciancio 6.5, Sottil 7, Signorini 7.5 (dal 32' 2T Cammaroto 6.5), Ghosheh 6.5 (dal 39' 2T Pucino sv); Briano 6 (dal 25° 1T Damonte 7), Mateos 7, Buglio 6.5; Fantini 6.5, Rodriguez 7; Artico 6.5. A disp: Cicutti, Motta, Rosso, Volpara. All. Buglio F. 7.
PERUGIA (4-4-2): Benassi 7.5; Zoppetti 6.5 (dal 26' 1T Accursi 5.5), Taccucci 5.5, Pagani 5.5, Lacrimini 6; Cazzola 5, Gatti 6.5 (dal 27' 2T Perra sv), Ercolano 6, Menassi 6; Bondi 5.5, Martini 6.5 (dal 34' 2T Docente sv). A disp: De Marco, La Vista, Stamilla, Paponi. All. Zaffaroni-Buzzi 5.5
NOTE: Spettatori 2500 circa (2181 paganti, incasso non comunicato), campo in ottime condizioni, giornata nuvolosa e fredda. Ammonito Accursi. Angoli: 5-4 per il Perugia. Recupero: 2' 1T, 4' 2T.
ARBITRO: Aureliano di Bologna (Fazio di Messina, Lobozzo di Foggia)

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA



 
PERGOCREMA-ALESSANDRIA 1-2 PDF Stampa E-mail
domenica 17 gennaio 2010
Reazione chiedeva e reazione è stata: l'Alessandria dopo una partita non brillantissima porta a casa tre punti pesantissimi e sale a quota 29 in classifica, lasciando la zona calda dei playout a 9 punti di distanza. E non è poco, specie in una partita che si mette in salita nella ripresa, dopo un altro gol che i grigi subiscono da polli, nato da una ripartenza in un contropiede originato da un errore banale a centrocampo. Primo tempo equilibrato, con il PergoCrema che resiste sull'asse Le Noci-Tavares, mentre l'Alessandria sta tutta nella sberla di Buglio che a ridosso della mezzora costringe Colombi agli straordinari. Ripresa con poche emozioni, poi i gol: prima Le Noci, poi Cammaroto, alla prima rete da professionista e alla prima marcatura assoluta con l'Alessandria. E nei minuti finali esce fuori Rodriguez, a corrente un po' alterna fino a quel momento, che va a cercarsi il rigore che Artico trasforma per l'1-2. Nel mezzo un'occasione mostruosa divorata da Rosso e una parata tutto fuorchè normale di Servili su Tavares.

PERGOCREMA-ALESSANDRIA 1-2 (0-0)

MARCATORI: Le Noci (P) 18' 2T; Cammaroto (A) 30' 2T; Artico (A) (RIG) 50' 2T


PERGOCREMA (4-4-2): Colombi; Ghidotti, Zaninelli, DI Bella, Federici; Galli, Guerci (dal 24' 2T Gherardi), Cazzola, Uliano (dal 38' 2T Florean); Tavares, Le Noci. A disp: Brivio, Bonfanti, Bonometti, Tobanelli, Anastasi. All. Bonazzi-Scanziani.
ALESSANDRIA (4-3-2-1): Servili; Ciancio, Sottil, Signorini (dal 13' 2T Cammaroto), Ghosheh; Mateos, Briano (dal 25' 2T Damonte), Buglio; Volpara (dal 20' 2T Rosso), Rodriguez; Artico. A disp: Cicutti, Motta, Pucino, Schettino. All. Buglio F.
NOTE: Spettatori 1000 circa (235 paganti + 750 abbonati per un incasso di 4808,61 euro), campo in pessime condizioni, giornata nuvolosa. Ammoniti: Artico, Volpara, Ghidotti, Zaninelli, Le Noci, Cazzola, Galli. Angoli: 4-4. Recupero: 1' 1T, 4'+2' 2T
ARBITRO: De Benedictis di Bari 4.5 (Tronci di Firenze, Stefanelli di Firenze)


LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA

 
PRO PATRIA-ALESSANDRIA 1-0 PDF Stampa E-mail
domenica 10 gennaio 2010
Brutta sconfitta per l'Alessandria che cade malamente a Busto Arsizio, dopo una gara assolutamente anonima e da dimenticare in fretta, come dirà mister Buglio in sala stampa. Da dimenticare, perchè i Grigi di oggi sono stati troppo brutti per essere veri: zero idee, zero gioco, zero tiri in porta in tutta la partita, contro una squadra che certamente non è una corazzata, ma che ha portato a casa tre punti con il cuore, la grinta e la voglia. Insomma, uno scivolone, che ci può stare nell'arco della stagione e che non pregiudica sicuramente la classifica: oggi è comunque difficile trovare qualcuno da salvare, perchè Servili a parte (che ha un problema dalla caviglia e fatica spesso a rinviare il pallone),gli altri sono quasi tutti bocciati. In primis Pucino, che lascia Pacilli libero di fare quello che vuole; i due centrali sono gli unici a cavarsela un po', anche se si innervosiscono nel secondo tempo, cosa che capita anche a Ghosheh. A centrocampo Longhi è senza infamia e senza lode; Mateos prova a spingere, ha due palle gol e le spreca, ma se non altro si propone in avanti; Buglio sbaglia parecchio, dai lanci ai passaggi più elementari, mentre Rosso va a corrente alterna; Fantini invece è poco propositivo, mentre Artico fa quel che può con i pochi palloni che gli vengono recapitati. Nel primo tempo è solo Pro Patria: al 5° corner di Barbagli e testa di Serafini, palla che passa alla sinistra del palo; un giro d'orologio e Servili deve uscire a valanga su Urbano, mettendo una mano sul pallone e toccando l'attaccante di casa: il direttore di gara concede il corner. Al 7° Pacilli crossa basso per Serafini che non riesce a toccare il pallone a pochi centimetri dalla linea, fallendo un'occasione enorme. Minuto 12, si fa vedere Urbano che con una bella azione personale costringe Servili alla respinta in corner. Ma è al 15° che la Pro Patria ha l'occasione più grande per segnare: Pacilli semina il panico sulla sinistra e mette in mezzo un cross rasoterra per Urbano che, a Servili battuto, spara alto sopra la traversa a pochi passi dalla porta. Per vedere i grigi in avanti bisogna aspettare il 18°, quando Artico gira malamente sopra la traversa un cross di Rosso. 6 minuti dopo si fa vedere Fantini con una punizione dai 25 metri: tiro angolato sul primo palo che passa di poco a lato del palo. Buglio mette Ciancio per Pucino e la squadra guadagna in equilibrio: meno sofferenze sulla sinistra, e qualche occasione in più, come al 34°, quando ci prova Mateos, che viene servito bene da Rosso, ma arrivato in area sbaglai il controllo con la sfera che termina sul fondo, e al 35°, con Fantini che crossa ancora per l'ex centrocampista del Bassano che calcia sul secondo palo dove un difensore mette in angolo. Nella ripresa però la Pro Patria non demorde: al 6° Barbagli dalla sinistra, in posizione defilata, calcia a incrociare sul secondo palo mandando fuori; capovolgimento di fronte e i bustocchi rimangono in 10 perchè Pivotto deve abbattere Fantini al limite dell'area (splendido il filtrante di Artico per il giocatore del Modena) per evitare un gol sicuro: ma dopo 3 minuti i grigi subiscono il gol su un tiro innocuo di Passiglia, deviato però da un difensore che beffa Servili: 1-0. Buglio prova a cambiare ancora, inserendo Volpara, che dà più vivacità al gioco, e Motta, che al 33° dopo una bella azione personale, guadagna un calcio d'angolo dopo aver dribllato due difensori in area; sempre Motta . A 5 minuti dal termine ci prova anche Ripa, bravo Servili a spedire in angolo, mentre due minuti dopo una punizione di Fantini termina alta sopra l'incrocio. La partita finisce qui.


PRO PATRIA-ALESSANDRIA 1-0 (0-0)

MARCATORE: Passiglia (P) 12' 2T

PRO PATRIA (4-3-2-1):
Caglioni sv; Aquilanti 6.5, Rinaldi 6, Pivotto 4.5, Barbagli 6; Baù 6.5 (dal 26' 2T Melara 6), Passiglia 6.5 (dal 18° 2T  Cristiano 6), Bruccini 6; Serafini 6, Pacilli 7; Urbano 5.5 (dal 1' 2T Ripa 6.5). A disp: Giambruno, Masiero, Sarno, Chiecchi. All. Cosco. 6.5
ALESSANDRIA (4-1-4-1): Servili 6; Pucino 5 (dal 28' 1T Ciancio 6), Sottil 6, Signorini 6, Ghosheh 5.5 (dal 33' 2T Motta 6); Longhi 5.5; Rosso 6, Mateos 6 (dal 16° 2T Volpara 6), Buglio 5, Fantini 5.5; Artico 6. A disp: Cicutti, Briano, Damonte, Cammaroto. All. Buglio F. 6
NOTE: Spettatori 1900 circa (1750 paganti per un incasso di 12220 euro), campo in discrete condizioni nonostante le forti piogge dei giorni scorsi, giornata soleggiata. Ammoniti: Pucino, Longhi, Ripa, Signorini e Ghosheh. Espulso Pivotto (P) all'8 2T per fallo da ultimo uomo su Fantini. Angoli: 14-1 per la Pro Patria. Recupero: 1' 1T, 5' 2T.
ARBITRO: Abbattista di Molfetta (Bordini di Faenza, Schembri di Mestre)


LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA


 
PULLMAN PER BUSTO ARSIZIO PDF Stampa E-mail
mercoledì 06 gennaio 2010
Comunichiamo le modalità di partecipazione alla trasferta di Busto Arsizio di Domenica 10 Gennaio 2010:
* GRADINATA NORD = due pullman con partenza da Piazza Perosi alle ore 12:00 (ritrovo ore 11:30). Costo 15,00 euro. Prenotazioni in Via Cavour 75 martedì e giovedì sera dalle 21:00 alle 23:00 oppure all'indirizzo e-mail Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
* CLUB MATERIA GRIGIA = un pullman con partenza da Piazza Garibaldi (lato Bar Jolly) alle ore 11:30. Costo soci 15,00 euro - non soci 17,00 euro. Prenotazioni nella sede di Via Colombo o ai numeri di telefono 347/6265036 oppure 339/4230835
 
Amichevole Alessandria-Genoa 2-1 PDF Stampa E-mail
domenica 03 gennaio 2010
curva_cisley1.jpg
L'Alessandria vince 2-1 l'amichevole con il Genoa in una partita che segna il saluto delle tifoserie ad Enrico Cislaghi, con una splendida coreografia iniziale: tifosi di Toro, Genoa e Alessandria in campo tutti insieme con striscioni in ricordo proprio di "Chiarugi", e poi grande fumogenata iniziale sugli spalti.
Anche sul campo la squadra si è espressa bene: nel primo tempo arriva subito il gol di Buglio, che sfrutta un assist di Artico per infilare Amelia. Il Genoa gioca a memoria e crea occasioni continue, in particolare con Suazo, che pareggia nella ripresa dopo 8 minuti con un bel tiro angolato sul primo palo. Girandola di cambi da entrambe le parti e Grigi che trovano il gol con Rodriguez, che dalla trequarti destra supera Perin con un pallonetto.


LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA


 
ALESSANDRIA-SORRENTO 2-1 PDF Stampa E-mail
domenica 20 dicembre 2009
Infinita. Non c'è altro aggettivo che sia in grado di caratterizzare quest'Alessandria: perchè quando gli avversari pensano ormai di avercela fatta, la formazione di Buglio riesce (quasi) sempre a trovare il modo per far godere, si, perchè godere è il termine esatto, i propri tifosi. Sentire per credere il boato di un Moccagatta glaciale (-7°C a fine partita) al gol vittoria del bomber.
Una squadra incapace di non creare entusiasmo, che dimostra un carattere senza eguali e che tira fuori gli artigli anche nel momento delle difficoltà. Lo avevamo visto già all'andata: il Sorrento non è una squadretta facile per nessuno, tecnica e quadrata, con degli uomini dal centrocampo in su che farebbero comodo anche a formazioni di alta classifica se non di serie B. E si è visto: trovato il gol l'undici di Novelli ha cercato con costanza il gol vittoria, e ci è andato vicino colpendo anche un palo. Segno che la classifica per certe squadre è davvero bugiarda.
Ma quel che conta oggi è il regalo natalizio dell'undici di Buglio, che sale a 26 punti, a -14 dalla quota salvezza. Buglio manda in campo una squadra che presenta parecchie novità rispetto ad Arezzo: in porta c'è Servili, miracoloso su Myrtaj e attento durante la gara, anche se sbaglia qualche rinvio di troppo; Pucino viene fuori nel secondo tempo, mentre Ghosheh nella prima frazione fatica a tenere a bada un cliente non facile come Vanin; Sottil gioca bene, anche se a volte eccede nel nervosismo, mentre Signorini è perfetto, non sbaglia niente, si propone in avanti e sforna un assist di testa per Artico da bomber di razza. A centrocampo Briano va a corrente alterna, così come Mateos che ha bisogno ancora di tempo per recuperare bene dall'infortunio; l'ex Venezia è poi sfortunato nella ripresa quandro centra una traversa pazzesca dai 16 metri. Bene Buglio, che dà il via all'azione del 2-1, e Fantini, molto mobile sulla fascia; sorpresa Rosso, che lavora molto sull'esterno aiutando spesso in fase di interdizione e proponendosi poi sulla fascia; che dire poi di Artico, 42 gol con la maglia grigia in 3 stagioni, grandi giocate a centrocampo e in attacco: altro che 36 anni suonati, mister Occhi Azzurri sembra un giovanotto di 20 anni in procinto di far carriera. Bene anche i cambi, con Ciancio che dà vivacità alla fascia esterna, come Volpara, mentre Cammaroto aiuta in difesa quando il Sorrento si lancia in avanti alla ricerca del vantaggio.
Ma la vittoria è merito della mentalità trasmessa da Buglio senior a questa squadra: lavoro, sacrificio e coraggio. Cui naturalmente si aggiunge l'ambizione, perchè un'Alessandria che passa da una media punti da playout a quella di una squadra in lotta per la serie B un po' di voglia di sorprendere ce la deve avere.
La cronaca. 3 giri d'orologio e si fa vedere il Sorrento con Vanin, conclusione dai 20 metri e palla che passa di poco alla destra dell'incrocio dei pali; al 10° è ancora lui a seminare il panico in area e a crossare dopo aver saltato Servili, ma per fortuna dell'Alessandria il pallone è basso e nessuno dei compagni riesce a dare la spizzata vincente. L'Alessandria migliora in fase di palleggio, specialmente sulla trequarti, e al 18° ha la palla del vantaggio con Buglio, che su punizione costringe Marconato alla grande respinta in corner. Minuto 22, ancora Buglio su punizione, palla sul primo palo dove Artico svetta di testa mandando sul fondo; il bomber però non sbaglia al 25°, quando torna al gol su punizione dopo una stagione, calciando bene dai 20 metri un pallone nell'angolino alla sinistra di Marconato. La partita poi cala d'intensità con l'Alessandria che cerca ancora di pungere e il Sorrento che si chiude bene e riparte. Nella ripresa subito una conclusione di Rosso (7'), con palla alta; due minuti dopo Greco calcia trovando sulla sua strada un attento Servili; il portierone grigio è strepitoso al 26° su Myrtaj, che in piena area calcia un rasoterra a giro sul secondo palo dove l'estremo difensore ci mette una mano. Capovolgimento di fronte e Fantini fa impazzire sulla destra la difesa del Sorrento, arriva in area e con un angolo di tiro strettissimo costringe Marconato alla grande respinta, pallone al limite a Mateos che calcia al volo centrando in pieno la traversa, con palla che torna in campo e viene rinviata. Al 31° il pari: Nicodemo dai 25 metri fa partire un tiro sul quale è letale la deviazione di Signorini che beffa Servili, pallone nell'angolino sotto all'incrocio. A 2 minuti dal 90° Myrtaj semina il panico, crossa per Fernandez che di testa centra il palo, con palla rinviata, anche se nell'azione proprio Myrtaj commette un vistoso fallo su Servili non sanzionato dall'arbitro. Al 92° Buglio guadagna e batte una punizione dalla trequarti destra, svetta Signorini di testa che serve Artico, destro e palla che centra il palo interno e termina in rete, facendo esplodere il Moccagatta: 2-1. L'ultima fiammata è ancora una volta di Myrtaj, ma Servili è attento e blocca.


ALESSANDRIA-SORRENTO 2-1 (1-0)

MARCATORI: Artico (A) 25' 1T; Nicodemo (S) 31' 2T; Artico (A) 47' 2T

ALESSANDRIA (4-1-4-1): Servili 7; Pucino 6.5, Signorini 8, Sottil 7, Ghosheh 6.5; Briano 6 (dal 26' 2T Cammaroto 6.5); Fantini 7.5 (dal 38' 2T Volpara sv), Buglio 7, Mateos 6.5, Rosso 7 (dal 16' 2T Ciancio 6.5); Artico 9. A disp: Lorenzon, Bolla, Motta, Damonte. All. Buglio 8.5.
SORRENTO (4-4-1-1): Marconato 7.5; Di Nunzio 6 (dal 48' 2T De Giosa sv), Lo Monaco 5, Fernandez 6.5, Angeli 6.5; Vanin 7, Nicodemo 6.5, Greco 6, Esposito 5 (dal 21' 2T Arcidiacono 6.5); Paulinho 7; Saraniti 5 (dal 10' 2T Myrtaj 7). A disp: Criscuolo, Gambuzza, Feussi, Ferrara. All. Novelli 6.
ARBITRO: Giorgetti di Cesena 5.5 (Eminente di Legnano 5.5, Fassina di Bassano del Grappa 6)
NOTE: Spettatori 1600 circa, giornata fredda con temperatura tra -6°C e -7°C, campo in perfette condizioni. Ammoniti: Fernandez, Sottil, Lo Monaco. Angoli: 4-3 per il Sorrento. Recupero: 2' 1T, 6' 2T.

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA



 
AREZZO-ALESSANDRIA 3-0 PDF Stampa E-mail
lunedì 14 dicembre 2009
L'Alessandria cade meritatamente ad Arezzo dopo quasi 2 mesi. Partita dai due volti: nel primo tempo la formazione di Buglio se la gioca alla pari con quella di casa, che dimostra di essere squadra ampiamente meritevole di lottare per la zona playoff. Il 3-0 è comunque un risultato bugiardo: perchè se è vero che nella ripresa i grigi spariscono dal campo, nella prima frazione a creare il pericolo maggiore è capitan Artico che centra un palo allucinante a Mazzoni battuto. Primo tempo dove l'Arezzo stravince solo nel conto dei corner (alla fine saranno 17-0), con un'Alessandria abile a ripartire sulle fasce. La doppietta di Maniero spiana la strada alla vittoria: nella ripresa l'Alessandria sparisce praticamente dal campo, prende il terzo gol e poi ci prova, ma la sfortuna e la giornata storta collettiva non schiodano più il risultato: 3-0.
Servili salva la sua porta in almeno 5-6 occasioni; Pucino soffre le incursioni di Croce, e nel primo tempo rischia grosso quando in un contatto il numero 10 di casa cade a terra in area, questo nonostante l'arbitro lasci proseguire il gioco; i due centrali fanno quello che possono, mentre Ghosheh se la cava. A centrocampo Briano non è nella sua miglior giornata, come Damonte, mentre Volpara soffre quando deve impostare. Buglio crea qualcosa ed è insieme al duetto Fantini-Artico tra i migliori in campo. Va comunque detto che l'Arezzo ha giocatori di qualità, e che una sconfitta in terra toscana dopo 10 punti in 4 partite non deve essere vista come una tragedia. Buglio senior è contento comunque della prova dei suoi, ma dispiaciuto al tempo stesso per una sconfitta che nel primo tempo pareva assolutamente immeritata.
La cronaca: la prima fiammata degna di nota arriva al minuto 29, quando Togni su punizione dai 25 metri costringe Servili alla risposta in tuffo alla propria sinistra: per il portiere, recuperato in extremis, è il primo di una lunga serie. Dal corner Servili respinge con un pugno sui piedi di Terra che dai 15 metri calcia un rasoterra a botta sicura sul quale ci mette un piede un difensore che salva porta e risultato. Al 33° Fantini riceve palla in posizione defilata e, pur con un angolo di tiro molto stretto, calcia di poco fuori colpendo l'esterno della rete. Al 35° Erpen con un tiro-cross dalla destra costringe Servili a mettere in angolo. Capovolgimento di fronte e al 37° Artico ha la palla gol più grande di tutto l'incontro: il bomber riceve palla da Fantini, salta due avversari e scarica un diagonale a mezz'altezza a incrociare sul secondo palo che si stampa sulla faccia interna del palo e torna in campo, con la retroguardia aretina che si salva rinviando. Al 42° Arezzo in vantaggio: Erpen lascia partire un cross dalla destra che si stampa sulla traversa, pallone a Maniero che da pochi passi fredda Servili con un rasoterra. Nella ripresa subito Arezzo: Pucino al 1° minuto sbaglia un rinvio, la palla viene ripresa da Chianese che tenta di saltare Servili, strepitoso a sradicare dai piedi dell'attaccante amaranto il pallone sventando il pericolo. Passa un minuto e l'Arezzo raddoppia: Chianese calcia addosso a Servili, pallone a Maniero che dal limite segna a porta vuota: 2-0. L'Alessandria smette di giocare e l'Arezzo segna il terzo gol con Erpen che al 17° sfrutta un appoggio di Maniero per battere dal limite Servili. Al 20° è ancora Maniero a provarci dai 16 metri, bravo Servili a distendersi alla propria destra e a mettere sul fondo. Chianese un minuto dopo si mangia il poker quando ad un metro dalla porta calcia malamente sopra la traversa a Servili battuto. Minuto 26, ci prova De Oliveira sul quale la difesa alessandrina chiude bene in corner. L'Alessandria torna a farsi pericolosa negli ultimi minuti: al 34° Mateos di testa manda alto da pochi passi; Fantini 3 minuti dopo ci prova con un tiro che termina ampiamente lontano dallo specchio della porta; a 6 minuti dal 90° è ancora Servili a dire di no a Venitucci, mentre al 44° Chianese calcia di prima intenzione un diagonale rasoterra sul secondo palo, e il portiere alessandrino è ancora una volta strepitoso. L'ultima fiammata è di Volpara al 45,° ma la sua conclusione è imprecisa.

AREZZO-ALESSANDRIA 3-0 (1-0)


MARCATORI: Maniero (A) 42' 1T; Maniero (A) 2' 2T; Erpen (A) 17' 2T

AREZZO (4-4-2): Mazzoni; Music, Fugliomeni, Terra, Sereni; Erpen (dal 20' 2T De Oliveira), Miglietta, Togni (dal 37' 2T Venitucci), Croce; Maniero (dal 30' 2T Orosz), Chianese. All. Galderisi. A disp: Giusti, Poli, Laverone, Bazzoffia.

ALESSANDRIA (4-1-4-1): Servili; Pucino (67' Ciancio), Sottil, Cammaroto, Ghosheh; Briano (51' Mateos Aparicio); Fantini, Buglio, Damonte (64' Motta), Volpara; Artico (cap.). A disp. Lorenzon, Longhi, Signorini, Schettino. All.: Francesco Buglio.
ARBITRO: Merchiori di Ferrara (Leonetti di Avezzano e Lattanzi de L'Aquila).
NOTE: giornata fredda e nuvolosa, campo in buone condizioni, spettatori 2000 circa (670 paganti, 1167 abbonati per un incasso di oltre 17 mila euro). Ammoniti: Pucino e Damonte. Angoli: 17-0 per l'Arezzo. Recupero: ST 4'.

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA

 
ALESSANDRIA-BENEVENTO 1-0 PDF Stampa E-mail
domenica 06 dicembre 2009
Quant'è bella quest'Alessandria. Forse fin troppo per il risultato strminzito che alla fine porta a casa dalla partita di oggi: va bene che contano sempre i 3 punti, ma c'è modo e modo di vincere. E oggi la formazione di Buglio lo ha fatto nel modo migliore, legittimando nel tabellino una superiorità nei confronti di un Benevento che ha perso la sua sesta gara esterna della stagione, ma che ha dimostrato di avere una rosa decisamente valida per ambire quantomeno alla zona playoff.
10 punti in 4 partite, con appena 2 gol subiti e 5 segnati: sono questi alcuni dei numeri che la squadra ha inanellato da un mese a questa parte, vale a dire dall'arrivo di Buglio senior sulla panchina grigia, numeri da playoff o anche più. Anche se dev'essere ben chiara una cosa: lo scudetto di questa squadra è la salvezza, e mancano 17 punti per raggiungerlo, dopo si vedrà. Però dichiamolo chiaramente: veder giocare la formazione di Buglio è stato davvero un piacere. Era da tanto che l'undici grigio non si esprimeva su questi livelli in fase di palleggio, sbagliando poco o nulla e mettendo alle corde un avversario tutt'altro che facile da affrontare.
L'unica macchia è quell'espulsione evitabile di Rodriguez a ridosso della mezzora della ripresa: e sarà una mazzata per lui, visto che si prospettano almeno 3 giornate di squalifica per il cubano (una per l'ammonizione e due per gioco violento).
Difficile trovare un giocatore che meriti meno del 7 in pagella. Perchè Servili nelle occasioni in cui viene chiamato in causa c'è sempre; Pucino va a corrente alterna (anche mister Buglio lo "sgrida" in sala stampa NdR) ma nella ripresa non sbaglia un intervento; in netto rialzo Sottil, che con Cammaroto argina alla perfezione le incursioni offensive di Evacuo e Clemente; ottima prova anche per Ghosheh, parso più sicuro rispetto alle apparizioni precedenti. A centrocampo Briano come sempre non sbaglia un passaggio, mentre chi è in grande spolvero è Loris Damonte, che negli spazi è letale per i giocatori avversari; inutile parlare di Buglio, mentre Rodriguez, espulsione a parte, non è in una delle sue giornate migliori. Chi è in stato di grazia è il reparto avanzato: Fantini disputa la sua migliore partita stagionale, e Artico non è da meno. Tra le note liete c'è anche il ritorno di Mateos, che gioca una partita ufficiale dopo quasi tre mesi di assenza, mettendoci la solita grinta, anche se per la forma migliore ci vuole ancora un po'; bene anche Ciancio, mentre un elogio particolare il mister lo riserva a Volpara, che entra a 9 minuti dal termine e cerca in tutti i modi di disturbare le azioni degli avversari, riuscendoci bene tra l'altro.
La cronaca. Al 5° Fantini scatta sulla destra e crossa per Artico che colpisce male dal limite dell'area piccola mandando sul fondo; 2 giri d'orologio e ci prova Damonte che calcia alto; al 9° Ciarcià lancia sulla destra per Clemente che tenta la gran botta al volo mandando alto di poco sopra l'incrocio dei pali, mentre al 14' Buglio dai 16 metri fa partire un diagonale parato a terra in due tempi da Gori; minuto 18, corner di Rodriguez, ci prova Pucino che tira di sinistro, palla alta sulla traversa. Al 21° si vede Fantini che calcia dai 30 metri: Gori è attento e blocca. La prima vera palla gol dei campani arriva al 27°: punizione di Clemente dalla destra, palla a spiovere sul secondo palo dove Landaida di testa manda alto di poco sopra l'incrocio. Ma i grigi non stanno a guardare: minuto 32, Gori è stratosferico su una conclusione di collo dai 20 metri di Damonte. 3 minuti dopo bella azione in velocità sulla sinistra del Benevento che porta Evacuo a trovarsi ai 16 metri completamente libero, ma la sua conclusione, imprecisa, termina fuori.
Nella ripresa è subito Alessandria: Fantini se ne va sulla destra e crossa per Artico che di testa batte Gori sul primo palo per l'1-0 che decide l'incontro. Al 9° azione fotocopia, con Fantini che mette in mezzo per Artico sul quale è bravo Gori a dire di no deviando in corner. Al 16° Rodriguez si accentra e dai 20 metri costringe Gori alla deviazione in corner. Ed è proprio il cubano a finire al 27° sotto la doccia in anticipo, quando instaurando un duello con due avversari finisce per dare una gomitata a uno di loro: per lui è rosso diretto. L'Alessandria in 10 incomincia a soffrire: al 33' è bravo Servili a bloccare su un piatto di Cejas da pochi metri, mentre al 36 e al 38 sale in cattedra Evacuo, che prima di testa e poi con una conclusione deviata calcia a lato. L'ultima palla gol è per Castaldo che a 5 minuti dal termine sbaglia da pochi passi un tiro facile facile: finisce 1-0, ed è giusto così.

ALESSANDRIA-BENEVENTO 1-0 (0-0)

MARCATORE: Artico (A) 2' 2T

ALESSANDRIA (4-1-3-2): Servili 7; Pucino 6.5, Sottil 7, Cammaroto 7, Ghosheh 7; Briano 7; Buglio  7.5 (dal 30' 2T Mateos Aparicio 6.5), Damonte 7.5, Rodriguez 5; Fantini 8 (23' 2T Ciancio 6.5), Artico 8 (dal 40 2T Volpara 7). A disp: Lorenzon, Longhi, Mottta, Schettino. All. Buglio F. 8
BENEVENTO (4-4-2): Gori 8; Pedrelli 6.5, Ferraro 6.5, Landaida 6.5, Palermo 6 (dal 17' 2T La Camera 6); Ciarcià 7, Pacciardi 6, De Liguori 6 (dal 30' 2T Cejas 6), D'Anna 6; Clemente 6 (dal 10' 2T Castaldo 5.5), Evacuo 5.5. A disp: Corradino, Cattaneo, Ignoffo, Bueno. All. Acori 5.5
NOTE: Spettatori 2500 circa (1400 paganti, 200 accrediti e 702 abbonati), campo in ottime condizioni, giornata umida, cielo nuvoloso. Ammoniti: Rodriguez, Briano, La Camera. Espulso Rodriguez al 27' 2T per gioco violento. Recupero: 5' 2T. Angoli: 6-4 per l'Alessandria.
ARBITRO: Manera di Castelfranco Veneto 5 (Masuccio di Ariano Irpino 6 e Sani di Empoli 6)

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA


 
LUMEZZANE-ALESSANDRIA 1-2 PDF Stampa E-mail
domenica 29 novembre 2009
Si sarebbe arrabbiato molto mister Buglio se l'Alessandria fosse tornata a casa con un pari oggi da Lumezzane. I tifosi no, tantomeno dopo una gara contro una squadra che, nonostante abbia una società alle spalle alla deriva - oggi alcuni supporters di casa all'ingresso ci hanno distribuito dei fogli con i conti societari che scrivono -4.740.416,41 euro - è di tutto rispetto e può ambire senza problemi alla zona playoff.
E alla fine la vittoria tanto voluta è arrivata: 1-2, risultato pesantissimo che rifila uno schiaffone sonoro alla classifica, ma che rende onore e merito a una squadra mai doma, superiore sul piano fisico ai padroni di casa, che vince grazie ad una gara tatticamente e mentalmente perfetta.
Peccato per quel pasticcio sul gol: ma negli spogliatoi Signorini (ammonito, salterà la sfida col Benevento) farà capire che l'azione andava fermata, visto che il genoano si prende una gomitata nello stomaco senza che l'arbitro se ne avveda.
Pazienza, è andata così. Contano i tre punti, ma conta, come dicono praticamente tutti negli spogliatoi, sia la convinzione di poter ottenere il risultato che l'autostima, quella che secondo mister Buglio mancava a questo gruppo. Già, il mister: è lui l'artefice della vittoria, ottenuta grazie a soluzioni nuove, come la presenza di Ciancio a centrocampo e l'esordio di Damonte da titolare. E' stata una grande giornata per tutti: Servili è sfortunato sul gol del pareggio, perchè sul suo tiro Signorini ha provato ad intervenire finendo per deviare il pallone in maniera imparabile; Pucino ha giocato in maniera monumentale (sul gol di Fantini si rende artefice di un'azione personale da veterano, perchè se ne va sulla fascia, cade, si rialza e mette in mezzo il cross perfetto per l'attaccante del Modena); i due centrali di difesa non sbagliano un intervento, mentre Ghosheh fatica solo quando deve proporsi in avanti. A centrocampo Briano come sempre non sbaglia un tocco; Buglio pare molto in palla, salta spesso l'uomo e si propone in avanti con continuità; Volpara è abilissimo nel dribbling ma a volte sbaglia appoggi elementari; Chiazzolino cerca di lavorare al meglio in interdizione, e non demerita fino al momento del cambio; Damonte parte male, sbagliando un po' troppi palloni, poi dalla mezzora del primo tempo si inserisce bene e crea pericoli nella difesa avversaria. In attacco Fantini si sacrifica molto: segna un gran gol di testa e ne potrebbe segnare un altro nel primo tempo se Gazzoli non fosse in giornata super. E chi merita un grande applauso è ancora una volta bomber Artico, che prima sbaglia un gol dopo una buona triangolazione con Buglio, poi in mischia segna la rete dei tre punti; altro cambio azzeccato è quello di Ciancio, che dà subito vivacità al gioco e che mette in seria difficoltà Nicola, tanto che Menichini lo toglie; Schettino invece è ingiudicabile.
La cronaca. All'11° ci prova Buglio con una conclusione dal limite dell'area; al 18° Briano ci prova con un destro dai 20 metri bloccato da Gazzoli; 5 giri d'orologio ed è ancora Briano da fuori a ricevere palla da Volpara, e a calciare poco sopra la traversa. Alla mezzora si fa vivo il Lumezzane con Scaglia, che calcia dal limite costringendo Serivli alla respinta; due minuti dopo è il turno di Volpara, che in area da buona posizione calcia addosso a Gazzoli; al 37° gran palla gol per Fantini, che riceve un lancio dalla trequarti opposta e calcia un diagonale a mezza altezza a incrociare sul secondo palo sul quale Gazzoli è straordinario nel dire di no; al 43° Marconi, migliore in campo tra i padroni di casa, serve Pintori che calcia un rasoterra sul quale Servili è pronto a bloccare L'ultima fiammata del tempo arriva al 46°, con un pericoloso tiro-cross di Formiconi messo sopra la traversa da Servili. Nella ripresa al 2 arriva il gol: Pucino riceve palla da Ciancio sulla destra, tenta un cross che viene ribattuto, cade, si rialza, riprende palla e mette in mezzo una sciabolata tesa, perfetta per lo stacco di testa di Fantini che manda nell'angolino basso alla sinistra di Gazzoli per l'1-0 grigio. Il Lumezzane non si scoraggia e prova subito a impensierire Servili: al 3° ci prova Cinelli con una botta dal limite che sfiora l'incrocio, mentre il numero 8 di casa al 6° costringe l'estremo difensore alessandrino alle respinta di pugno su punizione; al 20° ci prova poi Emerson su punizione dai 30 metri, palla sull'esterno della rete, mentre 6 minuti dopo è il turno di Scaglia. Scaglia ci prova prima al 26° (bravo Servili a mettere in angolo), e poi trova la rete ricevendo palla al limite dell'area (il numero 10 di casa è tenuto in gioco da Signorini claudicante) e calciando un diagonale sul primo palo dove è letale la deviazione di Signorini. L'ultima volta in cui il Lumezzane si fa vivo in area avversaria è al minuto 28, quando Ciasca riceve palla ai 16 metri ma angola troppo il tiro che termina fuori. Artico ci prova prima al 38 (conclusione deviata), poi dopo una triangolazione con Buglio sciupa tutto calciando addosso a un difensore che devia sul fondo. Ma non è finita: al 92° infatti su corner di Buglio Signiri mette in mezzo di testa per Ciancio che di testa costringe Gazzoli alla grande respinta, palla al bomber che a due passi dalla porta infila l'1-2.

LUMEZZANE-ALESSANDRIA 1-2 (0-0)

MARCATORI: Fantini (A) 2' 2T; Scaglia (L) 25' 2T; Artico (A) 47' 2T

LUMEZZANE (4-3-2-1):
Gazzoli 7; Nicola 5.5 (dal 42' 2T Pini sv) , Romeo 6, Emerson 6, Formiconi 6; Pintori 6.5, Ciasca 5, Cinelli 6; Lauria 5.5 (dal 17' 2T Bradaschia 6.5), Scaglia 7; Marconi 7 (dal 32' 2T Galabinov 6). A disp: Trini, Checcucci, Calliari, Faroni. All. Menichini 6.
ALESSANDRIA (4-1-4-1):
Servili 6.5; Pucino 7, Cammaroto 6.5, Signorini 6.5, Ghosheh 6; Briano 6.5; Volpara 6.5 (dal 17' 2T Artico 7), Buglio 7, Chiazzolino 6 (dal 46' 1T Ciancio 6.5), Damonte 6; Fantini 7 (dal 30' 2T Schettino sv). A disp: Lorenzon, Motta, Longhi, Rosso. All. Francesco Buglio 8.
NOTE: Spettatori 500 circa, di cui 250 provenienti da Alessandria. Campo in discrete condizioni, giornata umida e piovosa. Ammoniti: Signorini, Scaglia, Ciasca. Angoli: 6-5 per il Lumezzane. Recupero: 3' 1T, 4' 2T.
ARBITRO: Saia di Palermo 6.5 (Ricci di Reggio Emilia 6, D'Apice di Castellamare di Stabia 6)

LE FOTO: CLICCA SULL'IMMAGINE PER ACCEDERE ALLA GALLERIA


 

Sondaggi

Entro fine Maggio la società verrà ceduta?
 

Chi e' online

SPONSOR

logotuononewscorretto.gif







Webalice Coscarella









retestadio.jpg



retrofootballclub.jpg



banner_piccolo.gif

 
© TifoAlessandria 2004-2008